La vite 1
Appunti Sommelier,  La Vite

La vite

La Vite

La vite da vino, vitis vinifera, è una pianta rampicante presente da un milione di anni, le cui radici possono arrivare fino 6 metri di profondità per trovare sostanze nutrienti.

Le tecniche di innesto sono principalmente due:

Doppio spacco inglese: realizzato a tavolo, nelle regione settentrionali, per preparare barbatelle

Innesto alla maiorchina: realizzato direttamente in vigneto, su portainnesto già radicato

Il ciclo della vite

La vite ha un ciclo produttiva che va dai 3 ai 40 anni, dove ha massima produttività tra i 5 e i 25 anni di età, mentre prima dei 3 è improduttiva. Oltre i 30-40 anni si parla di vigne vecchie, che danno si pochi frutti, ma vini di grande qualità.

Sottociclo vegetativo

Il sottociclo vegetativo inizia in genere a marzo con i primi caldi, con il pianto della vite

La vite 2
Pianto della vite

Prosegue poi da marzo a agosto con il germogliamento, quando le gemme si aprono e formano le foglioline che risultano molto sensibili ai cambi di temperatura bruschi

La vite 3
Germogliamento

Ad agosto inizia la fase dell’ agostamento quando il tralcio diventa maturo e scuro di colore marrone

Sottociclo riproduttivo

Tra aprile e maggio si possono notare i primi grappolini

Da maggio a giugno si ha la fioritura con le infiorescenze dove i fiori si aprono per l’impollinazione (se non fecondati restano verdi – acinellatura)

Se i fiori sono stati fecondati a luglio si ha l’allegagione, gli acini iniziano ad aumentare di peso e di volume

A luglio ed agosto, gli acini crescono ancora di più, invaiatura, e concentrano acqua e zucchero e sostanze nella polpa e la buccia si colora di giallo o blu

Da metà agosto in poi si ha la maturazione dei grappoli, questi possono essere precoci: pinot nero, pinot bianco, chardonnay oppure tardivi: barbera, cabernet sauvignon, nebbiolo..


La maturazione dell’uva

La maturazione dell’uva inizia quando gli acini si ingrossano, cambiano colore, la polpa concentra gli zuccheri soprattutto fruttosio e la polpa si ammorbidisce.

Maturità tecnologica la maturità tecnologica viene valutata in base a rapporto tra zuccheri e acidi

Maturità fenolica Quando le cellule sulla buccia (la componente fenolica) più concentrata nelle bucce e nei vinaccioli

Maturità aromatica Quando l’accumulo degli aromi (terpeni) è massimo, possono essere nella polpa o volatili

I problemi della vite

La vite è una pianta delicata che soffre sia il clima (gelate, grandinate…) sia virus e funghi.

Parassiti fungini:

Peronospera

La Peronospora della vite è una delle malattie più diffuse nei vigneti dell’Italia del Nord seccando le parti vegetative. Spesso nei vigneti troviamo delle rose ad inizio filare, questo serve perchè la peronospera attaccata prima le rose. 

Oidio

L’oidio o mal bianco, si diffonde con la formazione di un feltro, di colore biancastro e di aspetto polverulento, sulla superficie degli organi vegetativi colpiti.

Muffe

Anche le muffe danneggiano la vite, situazione particolare è quella della botrytic cinerea che, in un determinato momento del suo sviluppo può contribuire a dare vini di grande spessore qualitativo.

Insetti

Anche insetti, cicaline, ragnetti possono causare danni alle viti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *