Degustazioni

Illivio Felluga 2018

Il livio Felluga è uno dei quei vini che lasciano il segno. Appena l’ho degustato mi ha ricordato alcuni vini del Brda, infatti siamo a meno di 5km dal confine sloveno, due aree italiana e slovena vocate a bianchi eleganti e di struttura che restano impressi nella mente.

Ma andiamo con ordine, nel bicchiere il vino è giallo paglierino con riflessi dorati, molto brillate, quasi brillante. Al naso complesso e fine, dalla mela cotogna, ai frutti esotici, agli agrumi, anche canditi, è un bianco di struttura.

Illivio Felluga trova l’equilibrio tra l’eleganza del pinot bianco, la morbidezza dello chardonnay e la dolcezza del principe picolit, d’altra parte è un vino che passa 10 mesi in piccole botti di rovere prima di essere imbottigliato.

E un vino che spicca per struttura, morbidezza e persistenza, da abbinare col pesce, nel mio caso specifico l’ho accompagnato a coda di rospo in brodetto alla gradese

Ti è piaciuto ?

Valutazione media 0 / 5. 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Grazie per il tuo voto

Seguici su Facebook

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *