I top spumanti 2019 1
Degustazioni

I top spumanti 2019

Proseguo la lista (non classifica) con gli spumanti che mi hanno particolarmente colpito in quest’anno 2019. Con mio stupore mi hanno colpito molti spumanti rosè. Non è quindi una classifica, ma degli appunti su spumanti che per un particolare motivo, sensoriale o emotivo nella degustazione mi hanno colpito in modo favorevole.

Cavaliere Nero Revì (Trentino)

Fine al naso e persistente in bocca, un Pinot nero di classe e carattere. Il Cavaliere Nero Extra Brut Revì è proprio così. Ho avuto il piacere di degustarlo ad Aldeno, direttamente in Cantina Revì, sotto la guida di Stefano che ci ha deliziato con la storia di ogni vino. Il colore si vede da se nelle foto sotto, al naso fragoline di bosco, ciliege, frutti rossi che proseguono poi anche in bocca perché è un bel vino persistente, che continua a sprigionare profumi non solo al naso con il suo perlage fino e persistente.

D’Arapri Pas Dosè (Puglia)

Era un pò che volevo provare questo Metodo Clasico pugliese di Pinot Nero e Bombino bianco, un vino secco, che non vede l’aggiunta della liquer d’expedition, per cui il vino si esprime in tutta la sua personalità. Mi ha colpito per le note tostate e sentori di pasticceria al naso e la cremosità che poi accompagna al palato.

Ferrari Maximum Blanc de Blancs (Trentino)

Un vino piacevole, una cantina che è una garanzia Cantine Ferrari, 100% Chardonnay fresco e fragrante, l’ho scelto come aperitivo per il pranzo di Natale in famiglia con sciabolata annessa. 36 mesi sui lieviti per piacevoli sentori di crosta di pane con un minale minerale. Adatto come aperitivo, ma anche a tutto pasto.

Antares Rosè” Brut Millesimato (Trentino)

Mi piace questa nuova versione del Pinot Nero di Cantina Toblino ed apprezzo molto lo sforzo che stanno facendo per posizionarsi anche su linee selezioni. Antares Rosè Brut, l’ho degustato ovviamente in cantina a Sarche. Mi ha colpito subito e lasciato il segno. Mi ha sedotto il naso subito: fragoline e rose. Un bouquet pastello che ti avvolge!

Brut Rosè Misal

Scoperto nei miei viaggi in Istria per Istriaweekend non l’ho più abbandonato. Il Brut Rosè Misal è’ uno spumante delicato, ma al tempo stesso elegante, da bere in terrazza fronte mare oppure seduti a guardare le colline Istriane. Si, è un vino istriano da Visignano, da uve di Pinot nero, malvasia istriana e chardonnay. Ideale come aperitivo, ma anche per accompagnare piatti di pesce.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *