Avete mai provato una degustazione alla cieca? 4
Marketing del vino

Avete mai provato una degustazione alla cieca?

Ieri è stata la mia prima degustazione alla cieca online e devo ammettere che è stata una bella esperienza. Da ripetere.

L’occasione è venuta con il Blind Tasting Live Expereince di Enovely, ero un pò in dubbio sull’iscrizione, ma @unabollicina Mauro mi ha convinto e quindi mi sono iscritto acquistando il box nel sito enovely.com.

Così su 5 bottiglie ne avevo due alla cieca che tenevo in frigo, con nascosta l’etichetta. A osservare la forma della bottiglia nascosta mi son segnato: SoloUva e Gewurtztraminer passito, conoscendo un pò il catalogo di Enovely azzardo queste.

Il format

Avete mai provato una degustazione alla cieca? 5

Ci si connette su instagram, in diretta sulla pagina di @enovely e una bottiglia alla volta si degustano i vini, partendo dall’esame visivo, poi olfattivo, degustativo ed infine gustativo. Poi abbinamenti e infine excursus sulla cantina e il territorio. Un’esperienza interessante che mette tutti sullo stesso piano chi con più chi con meno esperienza. Poi Michele, il moderatore, uno pò invitando un pò stimolando i presenti, passo dopo passo li guida verso la soluzione.

Per vedere la diretta IGTV

Mi è rimasta impressa la naturalezza di Mauro @unabollicina nell’esprimere velocemente le sensazioni, molto bella ed avvincente la descrizione dei vini di Francesco @bonomi_winediary e le domande relative agli abbinamenti di @ariannafranciacorta, e gli step di avvicinamento alla soluzione di Lucia @womaninwine_ oltre che tanti altri interventi perché osservando si impara tanto. Almeno per me è così.

Come è andata?

Vino n.1

Interessante il colore, perlage non proprio fine, non sento lieviti quindi credo abbia fatto non troppo tempo di affinamento, non riserva, metodo classico e sulle gengive sento poco residuo zuccherino, ma non mi azzardo a scrivere brut nature. Sulla provenienza ammetto di essere in difficoltà, di sicuro per me non è TrentoDoc, dopo un intervento in diretta che suggerisce Spagna mi viene in mente che di recente ho assaggiato qualcosa di molto simile proprio comprato proprio su Enovely così mi segno sul foglio Pares Balta Nature.

Gli indizi di prima confermerebbero il mio pensiero. Non intervengo perchè una deduzione logica conoscendo un pò il catalogo e non degustativa. Infatti era la bottiglia che avevo acquistato una settimana prima.

Vino n.5

Avete mai provato una degustazione alla cieca? 6

Dopo aver ascoltato le degustazioni e gli excursus su piemonte, barolo e nebbiolo (ammetto che è meglio che ripasso) tocca al vino n.5 , dalla bottiglia è un passito, lo apro col Coravin perchè a sensazione è interessante; il colore è molto lucente, al naso miele, canditi, mi da idea di essere un blend, non delle nostre parti. In bocca ho un deja vù. Mi viene in mente una lezione sulla Francia fatta con AIS all’hotel Everest e il nome Sauternes. Devo dire che hanno tutti indovinato, e la cosa curiosa è che tutti parlavano di sentori di botrite, ecco, devo lavorare di più sul riconoscerli questi sentori. Sull’anno ho tirato ad indovinare, sbagliando. Però è bello sapere di non essere esperto e di sbagliare

Oggi poi ho voluto verificare se era corretto il deja vù, e infatti era proprio la lezione che mi ricordavo, nel lontano ottobre 2018 fatta con AIS, come ho verificato dagli appunti. Che dire, è un vino che non si scorda..se poi mi si chiede cosa altro ho bevuto quel giorno, non saprei dire nulla di più.

Degustazione alla cieca

La degustazione alla cieca è un bel format, perchè ingaggia gli utenti tramite un touchpoint a loro familiare, instagram, e crea quel gioco realtivo alla sfida, dove le persone si mettono in gioco.

Avete mai provato una degustazione alla cieca? 7

Molto interessante il fatto di avere davanti il bicchiere, in modo da affrontare insieme e sentire gli stessi sentori passo dopo passo, una bella iniziativa di un ecommerce enovely.com che si distingue dagli per l’attenzione ed il focus che da all’esperienza come momento conviviale e formativo stimolando più sensi.

Cosa ho imparato

Ho imparato che devo pensare meno alla logica e lasciarmi andare più alle sensazioni di occhi, naso e bocca. Nel complesso sono soddisfatto di come è andata, ma per un pò niente acquisti sul sito o imparo troppo il catalogo!

La prossima esperienza? il 4 giugno! Enovely Blind Live Experience 4 Giugno – Bollicine d’Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *